Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici o assimilati solo per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi.

Benvenuti su PagaOnline

La piattaforma di pagamento della Regione Lazio.

Nella sezione pubblica del portale puoi eseguire pagamenti, visualizzare un pagamento effettuato e scaricare la ricevuta. Il servizio consente il pagamento delle prestazioni sanitarie prenotate a partire dal 19 Aprile 2017 presso la l'Azienda Sanitaria Locale Roma 2.

Si conclude oggi con un atto formale del Consiglio Regionale del  Lazio non solo la mia esperienza di direzione, ma anche l’esistenza della ASL RMC che confluisce nella Azienda Sanitaria Locale Roma 2, all’interno di una complessiva riconfigurazione degli assetti territoriali del Servizio Sanitario Regionale.

Si conclude dunque una fase, ma non si ferma certo una storia, una storia di servizio, di esperienze professionali, di competenze, di cambiamenti della quale ho avuto il privilegio di essere parte con una grande responsabilità alla quale ho cercato di fare fronte con un impegno costante.

Sono stato nominato Direttore Generale della ASL RMC nel marzo 2014 e la squadra della Direzione si è completata nel mese di aprile con l’arrivo del Direttore Sanitario, la Dott.ssa Capasso,  e del Direttore Amministrativo, la Dott.ssa Cavalli. Insieme abbiamo cercato di capire, di progettare, di realizzare. Insieme abbiamo cercato di contribuire ad una trasformazione dell’Azienda che le consentisse di affermare il suo ruolo e le sue responsabilità di tutela, di assistenza, di garanzia per la salute dei cittadini in un contesto complesso e reso ancora più difficile dalla crisi sociale ed economica che stiamo attraversando.

Il progetto di trasformazione è ancora in corso,  ma, nella parzialità di quello che è stato realizzato, credo già si distinguano le linee dell’edificio in costruzione.

Il filo conduttore della nostra azione può essere rintracciato nello sforzo di definire l’identità aziendale intorno ad un’idea esplicita e riconoscibile di cambiamento e di creare intorno a questa identità un senso collettivo di appartenenza e di scopo.

L’elemento fondante del progetto è stato quello di immaginare un’Azienda Sanitaria Locale che fosse interlocutore privilegiato dei cittadini, che assumesse come propri i loro problemi, che si facesse carico dei loro bisogni. L’Azienda delineata nel Piano Strategico e nell’Atto Aziendale non si esaurisce dunque nelle funzioni di erogazione dell’offerta sanitaria e di pagamento dei servizi forniti ai cittadini da altri soggetti, pubblici e privati, ma si vuole mettere accanto alle persone per garantire la loro salute e accompagnarle in percorsi, necessari e appropriati, di tutela e di assistenza.

È in questa prospettiva che l’idea di Percorso diventa l’asse principale della proposta di cambiamento e si articola in una pluralità di aree tematiche, a loro volta suddivise per tipologia di intervento o tipologia del bisogno cui dare risposta.

È in questa prospettiva che l’offerta aziendale di servizi o l’acquisto di prestazioni diventano strumentali alla gestione di percorsi che affrontino in tutti i casi un problema, o un rischio, che riconoscano una popolazione bersaglio, che si propongano esplicitamente un risultato, di tutela o di salute.

Nel prendere congedo dall’Azienda sono consapevole del molto che rimane da fare, ma sono altrettanto consapevole  di quello che siamo riusciti a costruire in un periodo davvero breve in termini di competenze, di impegno, di passione di curiosità e di coraggio, un patrimonio che i professionisti della RMC porteranno certamente nella loro nuova Azienda.

Grazie a tutti e a tutti molti auguri per il 2016

Carlo Saitto

Si ravvisa, che come noto, il 31 dicembre scade l'esercizio del diritto d'opzione per il TFR in relazione all'adesione al Fondo Perseo Sirio per i dipendenti già in servizio al 31 dicembre 2000 .
Si invitano, pertanto, le Aziende ad assicurare la massima divulgazione di tale scadenza

Si ravvista che , come noto, il 31 ducembre scade l'esercizio del diritto d'opzione per il TFR in relazione all'adesione al Fondo Perseo Sirio per i dipendenti già in servizio al 31 dicembre 2000
Si invitano, pertanto,le Aziede ad assicurare la massima divulgazione di tale scadenza

Il Centro di Terapia del Dolore del Presidio S. Caterina della Rosa, diretto dalla dott.ssa Laura Bertini, è un centro di riferimento della Regione Lazio secondo il nuovo Decreto del 27 novembre 2015. Lo scopo del Decreto è di garantire in tutto il Lazio, l' accesso alle cure e alle prestazioni per il trattamento del dolore di qualsiasi origine.

Allegati:
Scarica questo file (Decreto rete dolore 2015.pdf)Decreto rete dolore 2015[ ]280 kB

Abolito l’obbligo, da parte delle aziende, della tenuta del registro infortuni. 

Il
Decreto Legislativo 14 settembre 2015 n. 151 (in vigore dal 24/09/2015), all’art. 21 comma 4, ha abolito l’obbligo di tenuta del registro infortuni. Tale abolizione decorre dal novantesimo giorno dalla data di entrata in vigore del decreto e quindi dal 23 dicembre 2015.
A seguito di tale provvedimento le ASL non effettueranno più la vidimazione dei registri infortuni.
Resta fermo l’obbligo dei datori di lavoro di comunicare all'INAIL i dati relativi agli infortuni sul lavoro che comportino un'assenza dal lavoro di almeno 1, per via telematica. L’Istituto assicuratore rende disponibili telematicamente i dati ai soggetti obbligati.

Manifestazione d'interesse rivolta a tutti i fornitori aggiudicatarie di gare pubbliche: 

In ottemperanza a quanto disposto  con l'Art. 9 ter. Comma 1 lettera a) del decreto 78/2015 convertito con modificazioni in legge n.125 del 06 Agosto 2015, il quale stabilisce che, per l'acquisto dei beni e dei servizi elencati nella tabella A allegata allo stesso decreto gli Enti del Servizio Sanitario Nazionale sono tenuti a proporre ai fornitori una rinegoziazione dei contratti in essere che abbia l'effetto di ridurre i prezzi unitari di forma e/o volumi di acquisto rispetto a quelli contenuti nei contratti in essere e senza che ciò comporti modifica della durata del contratto al fine di conseguire una riduzione su base annua del 5% del valore complessivo dei contratti in essere.