Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici o assimilati solo per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi.

Con il Decreto del Commissario ad Acta n. U000593 del 16/12/2015, che ha modificato e integrato il DCA n.U00309 del 06/07/2015, la Regione Lazio ha avviato il Piano Regionale di Prevenzione (PRP) 2014- 2018

La Regione Lazio persegue i 73 obiettivi centrali individuati dal Piano Nazionale della Prevenzione 2014-2018 (PNP) attraverso 29 Azioni da realizzare a livello regionale e 27 Progetti da realizzare a livello aziendale.

Le attività di ogni Progetto sono state individuate dalla Regione e dettagliate dalle Asl con i Piani Attuativi Aziendali (PAA),  che possono essere modificati nel corso dello sviluppo del progetto.

Quelli di seguito riportati sono i PAA vigenti nell’ex Asl Roma C.

Coordinatore Aziendale PRP ex ASL Roma C: Dott. Massimo O. Trinito

Prog

TITOLO

PROGRAMMA

1.1

Promozione, protezione e sostegno dell’allattamento materno nella Comunità e in Ospedale e interventi di prevenzione in gravidanza e promozione della salute rivolti ai neogenitori

Promozione di stili di vita salutari nella popolazione generale per guadagnare salute nel Lazio

1.2

“Lazio libero dal fumo” - Progetto di promozione della salute e prevenzione del tabagismo

1.3

Promozione della salute e prevenzione del consumo di alcol a rischio

1.4

Più frutta e verdura e meno sale ma iodato nella comunità: promozione di buone pratiche su alimentazione e scelte nutrizionali

1.5

Progetto “Lazio in movimento”: promozione dell’attività fisica

1.6

“In  Salute  in Azienda”: Promozione di stili di vita salutari nei luoghi di lavoro

2.1

Consolidamento e qualificazione dei programmi di screening organizzati

Prevenzione e controllo delle MCNT a maggior rilevanza quali malattie CV, tumori, diabete e conseguenze dei disturbi neurosensoriali congeniti

2.2

 

Reingegnerizzazione dello screening del tumore della cervice uterina

2.3

Screening uditivo neonatale per le sordità congenite

2.4

Screening oftalmologico neonatale  per la diagnosi precoce della ipovisione

3.1

Più frutta e verdura in movimento: promozione dell’ attività fisica e della corretta alimentazione nelle scuole

Promozione della salute e del benessere nelle scuole

3.2

Promozione della salute centrata sulle life skills

4.1

Prevenzione incidenti domestici

Prevenzione degli incidenti domestici e stradali

4.2

Prevenzione incidenti stradali

5.1

Conoscere per prevenire: l'utilizzo dei sistemi informativi per la prevenzione efficace

Prevenzione degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali

5.2

La prevenzione delle malattie professionali

5.3

Siamo di sicuri…di essere sicuri?  Attuazione del  Piano regionale Edilizia e del Piano regionale agricoltura

5.4

La prevenzione dello stress lavoro correlato: promozione del benessere organizzativo nelle aziende

6.1

Controllo in materia di REACH e CLP

Ambiente e salute

7.1

Miglioramento delle coperture vaccinali

Prevenzione e controllo delle malattie infettive

7.2

Miglioramento della sorveglianza delle malattie infettive

7.3

Contenimento delle infezioni correlate all’assistenza sanitaria (ICA) e monitoraggio dell’uso degli antibiotici

8.1

Completare i sistemi anagrafici

Sicurezza alimentare e Sanità pubblica veterinaria

8.2

Consolidare e diffondere la formazione in merito alle tecniche e all'organizzazione del controllo ufficiale

8.3

Ridurre il fenomeno dell’antibiotico resistenza tramite la corretta gestione del farmaco

8.4

Promozione della sicurezza alimentare e l’igiene nutrizionale presso la ristorazione collettiva e i punti vendita

8.5

Salute e Benessere degli animali da affezione

 
Per le attività previste dal Piano Regionale della Prevenzione 2014-2018, la Sorveglianza PASSI ( http://www.epicentro.iss.it/passi/infoPassi/infoGen.asp ), condotta nelle Asl del Lazio dal 2007, è chiamata a realizzare specifici prodotti comunicativi inerenti stili di vita salutari e adesione ad interventi di prevenzione organizzati.

Il primo documento prodotto è stato il Report sull'Attività Fisica".

E' stata realizzata anche una scheda sull'abitudine al fumo e sul consumo di alcol."